NETTARE DELLA DEVOZIONE

NETTARE della DEVOZIONE

Il Nettare della Devozione è uno studio riassuntivo dei concetti principali e più rilevanti del Bhakti-rasamrta-sindhu, opera letteraria scritta da Shrila Rupa Gosvami agli inizi del 1500 e che descrive, in maniera elaborata, i vari livelli della Bhakti.

Il Nettare della Devozione non è una traduzione parola per parola del testo originale di Shrila Rupa Gosvami, ma si tratta invece di un sunto che tiene conto di vari criteri, in base a tempo, luogo e circostanza, scelti da Shrila Prabhupada.

OBIETTIVI DI QUESTO CORSO

– Definiremo in modo univoco che cosa è il Bhakti-yoga.

– Studieremo i vari stadi del bhakti-yoga.

– Analizzeremo i vari tipi di spiritualisti e i rispettivi livelli di fede.

– Vedremo in dettaglio come praticare il bhakti-yoga e le 5 forme di servizio più potenti ed efficaci.

Prefazione

La Prefazione del “Nettare della Devozione” affronta due argomenti principali: (1) dà una breve storia del “Bhakti-rasamrita-sindhu”, con una biografia del suo autore, e (2) analizza il “bhakti rasa”, l’argomento principale del “Bhakti-rasamrita-sindhu”.

Introduzione

L’Introduzione al Nettare della Devozione comprende tre argomenti: 1) il “mangalacaranam” del Bhakti-rasamrita-sindhu; 2) una breve descrizione dei contenuti del libro; 3) una definizione autorevole del puro servizio devozionale.

CAPITOLO 1 – Caratteristiche del Puro Servizio di Devozione

In questo capitolo Shrila Rupa Gosvami descrive le sei caratteristiche del puro servizio devozionale.

CAPITOLO 2 – Le prime fasi della devozione

Questo capitolo spiega che esistono tre categorie, o stadi, di servizio devozionale: sadhana-bhakti, bhava-bhakti e prema-bhakti.
Inoltre si analizzano le definizioni di sadhana-bhakti e vaidhi-sadhana-bhakti.

CAPITOLO 3 – Qualità richieste per praticare il servizio di devozione

Questo terzo capitolo descriverà le qualità richieste per praticare il servizio devozionale.

CAPITOLO 4 – Il servizio di devozione trascende ogni forma di liberazione

Questo capitolo rivelerà una varietà di ragioni sul perché il puro servizio devozionale supera ogni forma di liberazione ed ispira il devoto a rifiutare tutti i desideri di bhukti (gratificazione materiale) e mukti (liberazione).

CAPITOLO 5 – La purezza del servizio di devozione

In questo capitolo si spiega come l’esecuzione e l’ottenimento della perfezione nel servizio devozionale sono indipendenti da qualsiasi considerazione materiale.

CAPITOLO 6 – L’arte di compiere il servizio devozionale

Il Capitolo 6 è semplicemente l’elenco di Shrila Rupa Gosvami delle 64 pratiche devozionali principali (elementi della sadhana-bhakti), raccolte nel Hari-bhakti-vilasa.

CAPITOLO 7 – Dimostrazione dei principi devozionali

Questo capitolo descrive i primi 18 elementi della sadhana-bhakti.

CAPITOLO 8 – Offese da evitare

Il diciannovesimo elemento della sadhana-bhakti è l’unico argomento del Capitolo 8. Seva-namaparadha varjanam: “Si devono attentamente evitare le varie offese durante il canto del santo nome e durante l’adorazione della Divinità”.

CAPITOLO 9 – Studio approfondito dei principi devozionali

Questo Capitolo continua la descrizione dei 64 elementi del servizio devozionale.

CAPITOLO 10 – Le vie dell’ascolto e del ricordo

Questo capitolo descrive quattro principi devozionali: (1) l’ascolto, (2) il confidare nella misericordia del Signore, (3) il ricordo e (4) la meditazione.

CAPITOLO 11 – Manifestazioni del servizio trascendentale

Questo capitolo descrive gli ultimi ed i più avanzati dei nove processi principali del servizio devozionale: dasyam, sakhyam ed atma-nivedanam.

CAPITOLO 12 – Altre manifestazioni del servizio trascendentale

Questo capitolo descrive gli undici elementi finali della sadhana-bhakti.

CAPITOLO 13 – Le cinque manifestazioni più potenti del servizio di devozione

In questo capitolo si spiegano le 5 manifestazioni più potenti del servizio devozionale. Shrila Prabhupada afferma che queste pratiche sono “così potenti che la minima attrazione per una di esse è sufficiente a suscitare l’estasi devozionale perfino in un devoto neofita.”

CAPITOLO 14 – Condizioni necessarie per il servizio di devozione

In questo capitolo si analizza la relazione fra varie pratiche spirituali (come jnana e vairagya) ed il puro servizio devozionale.

CAPITOLO 15 – Il servizio di devozione spontaneo

Il Capitolo 15 descrive la raganuga-sadhana bhakti. Si analizza anche cosa è la ragatmika bhakti.

CAPITOLO 16 – Studio più approfondito del servizio di devozione spontaneo

Questo capitolo continua l’analisi di Shrila Rupa Gosvami sul servizio devozionale spontaneo. Il Capitolo 16 inizia con una breve analisi di sambandharupa.

CAPITOLO 17 – L’amore estatico

Nel Capitolo 17 inizia lo studio riassuntivo di Shrila Prabhupada sulla ‘Terza Onda’ del Bhakti-rasamrita-sindhu, il quale tratta la Bhava-Bhakti. In questa sezione vedremo la definizione e le caratteristiche di Bhava-Bhakti.

CAPITOLO 18 – Le caratteristiche di colui che e’ animato da amore estatico

Nel Capitolo 18 continua la descrizione della bhava-bhakti da parte di Shrila Rupa Gosvami.
L’acharya fornisce una lista di nove sintomi, o tratti caratteriali, che un vero e sincero bhava-bhakta possiede.

CAPITOLO 19 – Il servizio di devozione nel puro amore per Dio

Il Capitolo 19 riassume la ‘Quarta Onda’ dell’Oceano Orientale e tratta la prema-bhakti.
In questa sezione vedremo la definizione e le caratteristiche di Prema-Bhakti

IL TUO FACILITATORE è DAMODARA ANANDA (Più INFO>>)

METODO DI STUDIO

La metodologia di apprendimento che utilizzeremo per studiare le scritture, o testi sacri, è stato creato da un gruppo  di educatori e filosofi internazionali, il “Vaishnava Training and Education” Team, gruppo per la “Formazione e l’educazione Vaishnava”.

Tale metodologia si basa su un approccio allo studio basato su fini e obiettivi e quindi non solo la memorizzazione e la comprensione intellettuale, tipici di un metodo di studio più classico, ma propositi e scopi che possono promuovere, in modo esplicito, l’applicazione della conoscenza da parte degli studenti, lo sviluppo di valori adeguati e, in ultima analisi, la realizzazione personale.

Tutta la metodologia di studio, ed i relativi fini ed obiettivi, sono sistematicamente presentati in un modulo dimostrativo gratuito sulla piattaforma e-learning, che ti invitiamo a visitare.

MATERIALE DIDATTICO

Il Materiale didattico è composto da :– Documenti di testo scaricabili (in formato pdf);– Video – Lezioni pre-registrate;– Domande specifiche sul testo;– Quiz (a scelta multipla);– Link per Incontro Online;– Domande e risposte dei Forum (Presentazione di brevi saggi e scambio di commenti e realizzazioni).Quindi, tutto il materiale, i video, i forum e gli esercizi sono sempre disponibili online in modo che il corsista stesso possa decidere gli orari migliori per il suo studio personale.