SHRI ISOPANISHAD

La Śri Iśopaniṣad (Shri Isopanishad) è parte della letteratura Vedica denominata śruti (ispirazione diretta) e descrive le qualità e caratteristiche della Verità Assoluta.

Bhaktivedanta Swami, maestro spirituale nella linea del Bhakti-yoga, ci permette, tramite le sue spiegazioni, di vedere tale opera con gli occhi della devozione (“Bhakti”).

Sezione 1: Introduzione e Contesto della Śrī Īśopaniṣad

Studio dell’introduzione della Śrī Īśopaniṣad, l’importanza della cultura vedica e il contesto in cui questa si sviluppa. Le basi e le fondamenta della dialettica basata su un metodo scientifico di acquisizione della conoscenza: maestri, santi e letteratura rivelata. I Veda, nelle differenti definizioni, la loro origine divina e la loro natura assiomatica.

Sezione 2: Invocazione e Versi 1-3

L’invocazione, che è comune a varie Upaniṣad, descrive la completezza e la perfezione intrinseca alla Realtà Assoluta. I primi tre Mantra spiegano come vivere la vita in armonia con la natura e il perpetuo insuccesso di chi “uccide la propria anima”. La legge del Karma: azione e reazione.

Sezione 3: Versi 4-8

Spiegano le caratteristiche della Realtà Assoluta e le sue energie. La dialettica spirituale. Il tema di Personalismo e Impersonalismo. La risoluzione della dualità nella filosofia acintya-bhedābheda tattva. I tre tipi di spiritualisti. Parallelismi con la Bhagavad-gītā.

Sezione 4: Versi 9-11

I tre tipi di conoscenza. Educazione di Massa. Karmi, Jnani, Yogi e Bhakta. I diversi risultati che nascono dalla coltivazione di differenti tipi di conoscenza. I 18 elementi della conoscenza. L’immortalità.

Sezione 5: Versi 12-14

Tre tipi di sentieri. I 33 deva. L’universo come un’azienda. Livelli di realizzazione spirituale. La differenza di risultato del meditare su ciò che è Supremo rispetto a meditare su ciò che non è supremo. Chi è il Supremo?

Sezione 6: Versi 15-18

Il Bhakti-yoga. Le 4 preghiere in devozione. La forma divina. La luce che emana dal corpo spirituale di Kṛṣṇa. I 5 tipi di relazioni spirituali con Bhagavan. Etimologia del termine Bhagavan. I 9 metodi del servizio devozionale. L’abbandono come conclusione comune di Īśopaniṣad e Bhagavad-gītā.

IL TUO FACILITATORE è PREMA KUMARA (Più INFO>>)

METODO DI STUDIO

La metodologia di apprendimento che utilizzeremo per studiare le scritture, o testi sacri, è stato creato da un gruppo  di educatori e filosofi internazionali, il “Vaishnava Training and Education” Team, gruppo per la “Formazione e l’educazione Vaishnava”.

Tale metodologia si basa su un approccio allo studio basato su fini e obiettivi e quindi non solo la memorizzazione e la comprensione intellettuale, tipici di un metodo di studio più classico, ma propositi e scopi che possono promuovere, in modo esplicito, l’applicazione della conoscenza da parte degli studenti, lo sviluppo di valori adeguati e, in ultima analisi, la realizzazione personale.

Tutta la metodologia di studio, ed i relativi fini ed obiettivi, sono sistematicamente presentati in un modulo dimostrativo gratuito sulla piattaforma e-learning, che ti invitiamo a visitare.

MATERIALE DIDATTICO

Il Materiale didattico è composto da :

– Documenti di testo scaricabili (in formato pdf);

– Video – Lezioni pre-registrate;

– Domande specifiche sul testo;

– Quiz (a scelta multipla);

– Link per Incontro Online;

– Domande e risposte dei Forum (Presentazione di brevi saggi e scambio di commenti e realizzazioni).

Quindi, tutto il materiale, i video, i forum e gli esercizi sono sempre disponibili online in modo che il corsista stesso possa decidere gli orari migliori per il suo studio personale.